Il servizio Copia Shadow del volume consente a Windows Server di accedere e ripristinare versioni precedenti di cartelle e file. Pertanto, la funzione è particolarmente adatta per le unità di rete su cui gli utenti memorizzano principalmente i propri dati.

 

Scenari e limitazioni d'uso

 

Le copie shadow non sostituiscono i backup. Sono progettati semplicemente per aiutare gli utenti a recuperare i dati rapidamente e facilmente in caso di perdita o sovrascrittura dei dati senza chiedere aiuto a un amministratore.

Le copie shadow basate su VSS funzionano in base al blocco. Cioè, solo i blocchi modificati consumano spazio di archiviazione. Pertanto, le copie shadow da utilizzare sulle unità di rete del file server offrono, poiché le modifiche ai blocchi nei documenti di solito non sono grandi e quindi possono essere un gran numero di versioni precedenti su una piccola space map.

Le copie shadow non sono adatte per scenari in cui vengono apportate molte modifiche a livello di blocco. Questo è un esempio per sistemi operativi, applicazioni e database servers.

Le copie shadow sono sempre attivate a livello drive level.

 

Come abilitare Copia shadow

 

Le copie shadow vengono attivate tramite Windows Explorer selezionando "Configure Shadow Copies" nel menu di scelta di un'unità.

Quindi selezionare l'unità che dovrebbe creare copie shadow e fare clic su "Impostazioni".

Quindi si imposta per la memoria il valore massimo delle copie shadow. Se viene raggiunto il valore massimo, le copie shadow più vecchie vengono rimosse automaticamente. Significato, più alto è il valore impostato, più copie shadow è possibile creare. Tuttavia, vengono conservate al massimo 64 copie shadow. Questo valore si è affermato tecnicamente e non dovrebbe pertanto essere modificato.

Tuttavia, poiché le copie shadow non sostituiscono un backup e servono solo per il ripristino rapido dei file eliminati, questo numero dovrebbe essere sufficiente.

 

Pianificazioni per la creazione delle versioni precedenti

 

I programmi per la creazione di una copia shadow possono essere adattati al pulsante "Schedule".

Per impostazione predefinita, la creazione di una versione precedente è dal lunedì al venerdì alle 7:00 e alle 12:00. Naturalmente, questo programma può essere modificato.

 

Configura le restrizioni dell'utente

 

Se si desidera impedire agli utenti di ripristinare intere strutture di cartelle in una condivisione file e sostituire i dati esistenti, è possibile disattivarlo tramite Group Policy..

Ciò impedisce il ripristino accidentale di intere strutture di cartelle, ma consente comunque agli utenti di sfogliare le versioni legacy esistenti e ripristinare selettivamente singoli file o cartelle.

Affinché il maggior numero possibile di utenti tragga vantaggio da questa funzione, la formazione dell'utente o la fornitura di una breve guida dovrebbero far parte dell'implementazione.